-->

17 luglio 2018

Seconda rivoluzione per il Whistleblowing di Milano

Da settembre 2018 la piattaforma del Comune di Milano, voluta per accogliere le segnalazioni di condotte illecite, verrà aperta anche ai dipendenti delle aziende appaltanti di lavori, forniture e servizi dell'amministrazione comunale. Una seconda rivoluzione, dopo l'istituzione della procedura nel 2014 (primo comune in Italia) annunciata oggi in commissione Antimafia dal nuovo organismo di garanzia e dalla dottoressa Mariangela Zaccaria della Segreteria generale.
La piattaforma accoglierà le segnalazioni di condotte illecite che non si riferiscono solamente ai reati, ma anche a comportamenti non in linea con le procedure o codici etici, fatti che determinano un pregiudizio patrimoniale per l'ente o un danno di immagine. Le segnalazioni devono essere fatte in buona fede, nell'interesse pubblico e circostanziate. Anche anonime o che hanno garanzia di anonimato laddove l'identità del segnalante non è essenziale nelle contestazioni successive.
Luciano Ossani ci ha comunicato che le segnalazioni sulla piattaforma del Whistleblowing del Comune di Milano sono cresciute negli ultimi mesi: 36 dal gennaio 2015 a settembre 2017, 22 da ottobre 2017 a luglio 2018.
Il nuovo Organismo che presiede all'accoglimento delle segnalazioni dei dipendenti pubblici e, da settembre, anche dei dipendenti delle aziende appaltanti, è composto, oltre che da Ossani, funzionario responsabile attività anticorruzione, da Iole Savini, avvocato, membro direttivo associazione Organismi di Vigilanza e del comitato esecutivo di TI Italia, Davide Del Monte, Direttore esecutivo TI Italia e presidente del nuovo organismo Whistleblowing del Comune di Milano. Sostituiscono la stessa Zaccaria, Roberto Montà, presidente di Avviso Pubblico e Virginio Carnevali, Presidente di TI Italia.
L'anonimato viene garantito da filtri presenti che non determinano l'immediata conoscenza di chi ha firmato la segnalazione.
Verrà distribuito un questionario tra i dipendenti pubblici per capire se la formazione specifica organizzata in questi anni ha prodotto i suoi effetti e quanti conoscano la possibilità che, attraverso l"intranet, la piattaforma, denominata Porte aperte, offre.

Nessun commento: