-->

2 aprile 2019

Sottoscritto il Patto per l'applicazione delle informative antimafia agli esercizi pubblici

Oggi significativo passo avanti nel contrasto degli interessi criminali mafiosi nella nostra città a tutela della sana e libera concorrenza di mercato.
Sottoscritto un Patto tra l'Amministrazione Comunale e la Prefettura per applicare le interdittive antimafia anche agli esercizi pubblici, mediante revoca degli effetti della Scia e chiusura immediata dell'attività.
Nel 2018 inserimmo questo elemento nel Piano Anticorruzione del Comune di Milano. Ora si sottoscrive un piano di lavoro comune essenziale ed estremamente efficace.
Si costituisce un tavolo di lavoro e soprattutto si agisce superando "il tradizionale paradigma metodologico basato esclusivamente su tempistiche fisse e su selezioni casuali delle imprese da controllare". Così come recita il testo all'articolo 3. Si valuteranno quindi gli indicatori di anomalia che verteranno sia su elementi soggettivi, relativi a persone in posizione di rilievo nell’impresa, sia oggettivi, inerenti all'attività economica in sé.
E l'Amministrazione Comunale può svolgere un ruolo anche nell'individuazione di quegli indicatori. Lo abbiamo già dimostrato. Due esercizi sono stati chiusi grazie alle nostre segnalazioni. Apprendiamo che anche la Goielleria di via Felice Cavallotti sia stata chiusa. La decima revoca. Un ottimo lavoro. Ho chiesto che si costituisca un nucleo specifico nel Comune di Milano per valorizzare le tante eccezionali competenze esistenti. Insisterò. Non siamo meri portalettere. Abbiamo ben altro da esprimere su questo campo.
Mi auguro che quanto previsto in merito al cambio di modulistica da presentare in caso di Scia sia pura forma e non precluda segnalazioni fatte alla Prefettura e altre ancora da fare che siano relative ad esercizi pubblici che abbiano aperto l'attività prima della modifica dei dati da presentare alla PA.
Sarebbe un limite significativo all'efficacia che questo patto possiede.
Ringrazio le diverse persone che hanno contribuito a stenderlo e che lo renderanno operativo.

Nessun commento: