-->

Darsena - Non festeggiare ma chiedere scusa

Il Sindaco non dovrebbe festeggiare ma chiedere scusa ai cittadini milanesi.
Sette anni di degrado regalati al quartiere e ai cittadini del ticinese per ritornare esattamente al punto di partenza.
Ora bisogna agire, in fretta e bene.
Entro la fine dell'anno scolastico la Darsena deve tornare ad essere di piena proprietà dei cittadini.
Proponiamo un intervento a costi molto bassi che consenta la riapertura della Darsena prima dell'estate alla fruizione dei cittadini, con queste caratteristiche:
  • rimuovere e togliere le recinzioni
  • mettere a punto un percorso pedonale in sicurezza e il percorso ciclabile già disegnato su viale D'Annunzio
  • pulire l'area e fare la manutenzione del verde presente nella parte asciutta della Darsena
  • illuminare l'area di sera con molta attenzione alle problematiche di sicurezza
  • delimitare e indicare l'area archeologica della 1° conca, approntando pannelli che ne raccontano storia e importanza
  • delimitare le mura spagnole approntando pannelli che ne raccontano storia (evoluzione della Darsena e delle mura)
  • nascondere la diga con un percorso pedonale sicuro.

  • Quindi definire un progetto di riqualificazione e rilancio dell'area da condividere con la cittadinanza e i tanti che hanno sognato una Darsena diversa in questi anni.
    Di tutto ciò parleremo il 15 maggio durante l'occupazione festosa della nostra Darsena.

    1 commento:

    Mac ha detto...

    Ciao David,
    in effetti è uno schifo la darsena, ma anzichè fare un happening, festa, manfifestazione o similia facciamo invece come hanno fatto a L'Aquila, carriole, sacchi e guanti, badile e mettiamola a posto...
    Visto che l'istituzioni latitano (latitanti!) mettiamo in gioco il sudore, la partecipazione, la motivazione e anche l'amore per un pezzo della nostra città!!!