-->

21 novembre 2014

Operazione Insubria. Quadro inquietante. Bisogna rendere i territori e i Comuni inospitali alla 'ndrangheta. Promuovere la Carta di Avviso Pubblico tra gli amministratori

Dopo i nuovi 39 arresti eseguiti in questi giorni su ordine dei magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Milano, guidata da Ilda Boccassini, intervengono il Coordinatore regionale di Avviso Pubblico per la Lombardia e Presidente della Commissione antimafia del Comune di Milano, David Gentili e la Vicepresidente di Avviso Pubblico e Sindaco di Corsico, Maria Ferrucci.

“Dall'ordinanza di custodia cautelare dell'inchiesta Insubria emerge un quadro inquietante e definito di come la criminalità organizzata si è fortemente radicata nei nostri territori”, ha dichiarato Gentili. “Alcuni elementi destano particolare preoccupazione: dei quasi 500 atti intimidatori registrati dal 2008 ad oggi, la maggior parte sono caratterizzati dall'omertà delle vittime, che hanno dichiarato di non aver mai ricevuto pressioni o minacce di alcun tipo. Un altro elemento gravissimo è quello delle estorsioni e quello del pizzo, richiesto per garantire la sicurezza dalla stessa organizzazione criminale. Come Avviso Pubblico – ha concluso Gentili – avvertiamo la necessità di agire sempre di più sugli amministratori locali per favorire la pratica della buona politica e rendere il più trasparente possibile l’azione amministrativa degli enti locali. A tal fine, diffonderemo e inviteremo a sottoscrivere la Carta di Avviso Pubblico e organizzeremo iniziative sui territori”.
"Uno degli aspetti più importanti di questa operazione antimafia – ha affermato Maria Ferrucci - è l'essere riusciti a mettere in luce le varie fasi di affiliazione e promozione, con il conferimento di 'doti' della ‘ndrangheta in Lombardia. L'ennesima dimostrazione che le organizzazioni criminali sono ancora molto forti nella nostra regione. Noi amministratori locali – ha concluso Maria Ferrucci - dobbiamo avere massima allerta, tenere alta l’attenzione e impegnarci il più possibile per rendere i nostri Comuni inospitali alle mafie".

Nessun commento: