-->

9 ottobre 2018

Progetto riqualificazione Lorenteggio: la Giunta accolga il grido d'allarme del Municipio 6!

L'intervento in aula
Voglio portare nuovamente all’attenzione del Consiglio la questione del progetto di riqualificazione Giambellino Lorenteggio, tornando sull’argomento per rilanciare il grido di allarme del Municipio 6.
Il Municipio 6 non solo con una mozione approvata a fine luglio (quando c’è stato da affrontare i permessi di costruire per Lorenteggio 179 e Manzano 4) ha richiamato la questione che come Municipio sono poco coinvolti nelle decisioni, tanto che non sapevano nulla dell’abbattimento di Lorenteggio 179, ma soprattutto chiede alcuni chiarimenti a ALER e a Regione Lombardia Infrastrutture Lombarde. Il Municipio, in particolare, evidenzia che i numerosi abbattimenti che non erano previsti all’interno dello scenario 2, ovvero lo scenario scelto dall’accordo di programma, sono superiori a quelli paventati, per cui c’è Lorenteggio 181 e 179 e anche 150, e c’è Manzano 4 e in questo caso solo due edifici saranno ricostruiti.

Il campanello di allarme è sul numero di abbattimenti, ma soprattutto sul numero di appartamenti ERP che saranno ricostruiti. Loro chiedono che sia fatta una verifica sull’SLP preesistente, dedicata a ERP, e sull’SLP che probabilmente sarà dedicata a ERP dopo il Piano di riqualificazione. C’è il fondato sospetto che l’SLP diminuisca e, quindi, il Piano di riqualificazione metta a disposizione molti meno appartamenti per l’Edilizia Residenziale Pubblica di quanti ce ne erano precedentemente. Inoltre, sollecitano l’intervento di ALER ad andare in quartiere: l’Assessore Bolognini non è mai andato in quartiere a raccontare quello che Regione Lombardia ha deciso e Infrastrutture lombarde ha proposto al Collegio di Vigilanza.
E’ da luglio 2017 che ALER Regione Lombardia non va in quartiere a raccontare le novità: e sono delle novità importanti che hanno un rilievo sulla vita commerciale e residenziale enorme, che devono essere comunicate ai cittadini. Vi è anche un aumento delle occupazioni abusive, una destinazione dei fondi insufficiente per la riqualificazione degli appartamenti negli edifici che non vanno abbattuti: si rischia quindi che le persone sfollate dagli edifici abbattuti vadano a occupare degli appartamenti ancora vuoti e non riqualificati di edifici che non sono riqualificati, né abbattuti, né ricostruiti. Infine c’è il tema di via Manzano 4. Nel Collegio di Vigilanza c’è scritto chiaramente che il Comune di Milano chiede di trovare le risorse per ricostruire tutti e quattro gli edifici di Manzano 4, ma non c’è ancora certezza che la Regione Lombardia li trovi. Anche in quel caso in Manzano 4: quattro edifici abbattuti e due ricostruiti. È chiaro, oggettivo e plastico che la superficie lorda destinata a ERP venga a diminuire.
Chiedo che la Giunta raccolga questo grido di allarme, che si faccia una pressione maggiore nei confronti di Regione Lombardia perché venga in quartiere e chiarisca questi punti, che sono fondamentali, alle istituzioni e ai cittadini.
Chiedo che il mio intervento sia inoltrato anche all’assessore Rabaiotti e all’assessore Maran che partecipano al Collegio di Vigilanza che sovrintende la riqualificazione. Chiedo che sia inoltrato anche al Sindaco perché è fondamentale che la Giunta e il Consiglio Comunale si affianchi al grido di allarme del Municipio 6.

Nessun commento: