-->

15 aprile 2019

Relazione annuale applicazione Whistleblowing: aumentano le segnalazioni, aumentano quelle "complicate", molte, ancora le anonime

Presentata in Commissione Antimafia la relazione 2018 sulla applicazione della procedura del Whistleblowing o segnalazione delle condotte illecite.
Dall'insediamento dell'organismo attualmente in carica (16 maggio 2018), alla data di chiusura (31 dicembre 2018) della presente relazione, l'organismo di garanzia ha esaminato 27 nuove segnalazioni attraverso la precedente piattaforma informatica e due attraverso la nuova piattaforma informatica Global Leaks. Erano state 13 nel 2015, 14 nel 2016, 10 nel 2017. Nel corso dei primi tre mesi del 2019 sono giunte 9 segnalazioni.
L'Organismo di garanzia, voluto sin dal 2012, presente nella mozione che presentai in Consiglio Comunale e approvata il 17 giugno 2013, nell'attuale composizione è stato nominato con provvedimento del sindaco in data 16 maggio 2018, ha durata triennale, i membri non sono rinnovabili. Ne fanno parte il dottor Davide Del Monte direttore esecutivo di Transparency International Italia, l'avvocato Iole Savini, componente del Comitato Esecutivo di Transparency International Italia e membro dell'Associzione Organismi di Vigilanza, e il dottor Luciano Ossani componente interno e responsabile dell'Unità anticorruzione-trasparenza-controlli della Segreteria Generale del Comune di Milano.
Tutte le segnalazioni vengono esaminate dall'organismo di garanzia che provvede ad analizzare i relativi documenti, richiedendo anche approfondimenti e documentazione integrativa ai dirigenti competenti.
L'organismo di garanzia ha risposto puntualmente al segnalante in sede di ricezione della prima segnalazione e successivamente fornito adeguato riscontro anche in merito agli approfondimenti svolti.
Le segnalazioni anonime, dal 2015 al 2018, comunque accettate, sono 53 su 63. Un numero cospicuo che ci dice che la fiducia, nonostante sia aumentata nel tempo (e la crescita delle segnalazioni totali negli anni ne è la prova) non è totale e la costituzione di un organismo autorevole, composto da 2 persone esterne all'Amministrazione, non è ancora sufficiente.

Il numero delle segnalazioni aumenta e aumenta anche la loro sostanza. Direi un bene. Ci si espone. Ci si espone a gelosie invidie e patologie, ma si offre la possibilità di segnalare condotte illecite, proteggendo i denuncianti. Segnalazioni nell'interesse pubblico, circostanziate, utili per prevenire, modificando procedure o sanzionando disciplinarmente dipendenti e non solo per conoscere ex post attività illegali.
La relazione, che trovate sul sito del Comune di Milano, con le precedenti, narra delle singole segnalazioni e dell'esito dell'istruttoria. In corso di trattazione due segnalazioni molto delicate. Una riguarda i contributi erogati dal Comune di Milano e fa riferimento a presunte anomalie nell'erogazione di contributi da parte dell'amministrazione comunale. La seconda segnala una presunta inosservanza del capitolato d'appalto nell'ambito di un appalto di servizi.
Concludo ringraziando Davide Del Monte e Iole Savini, e prima di loro Roberto Montà e Virginio Carnevali, per la generosità con cui, gratuitamente, mettono, e hanno messo, a disposizione le loro competenze e la loro esperienza al servizio del Comune di Milano.

Nessun commento: