-->

7 dicembre 2019 Dodicesimo aperitivo No Slot. Venerdì 13 dicembre. Giambella Style-Birreria sociale con mangiatoia. Via Giambellino, 39. La legge di Bilancio per il 2020 e la conversione in legge del Decreto Fiscale contengono al loro interno numerosi provvedimenti sul tema. Preoccupa l’articolo 92 della Legge di Bilancio che prevede un incremento del 2% delle licenze per VLT (VideoLottery), che determinerebbe un aumento dell’offerta portando il numero delle licenze a 58mila. Intanto la sentenza del Consiglio di Stato n. 1460 del 5/2/2019, con cui viene stabilito il rispetto del limite massimo dell'orario di chiusura giornaliera dei giochi leciti di sei ore, rischia di fare danni e di rendere ininfluenti le ordinanze di Milano. E' bene trovarsi venerdì prossimo!

Altre dichiarazioni/tweet/postFb

29 novembre 2019 Domani non contribuirò all'iniziativa del Banco Alimentare. Il gruppo consiliare di Milano Progressista ha chiesto agli organizzatori di rescindere il contratto di collaborazione con Bran-Co dopo l'articolo comparso sulla rivista Altreconomia di febbraio, che trovate sotto. Non hanno risposto. BranCo è una realtà collegata strettamente a Lealtà e Azione. Come si evince dal sito dell'associazione. "Una branca", "...di un gruppo politico che affonda le radici in Codreanu e Degrelle". Che ha quindi, come riferimenti culturali, due uomini del secolo scorso legati alle ideologie nazifasciste, antisemite e negazioniste. BranCo aiuterà solamente le famiglie di italiani, dando una connotazione politica al sapore di razzismo ai prodotti che i cittadini milanesi generosamente consegneranno agli eccezionali volontari che Banco Alimentare coinvolgerà. Lo troviamo inaccettabile. Con Anita Pirovano, Emmanuel Conte, Paolo Limonta, Natascia Tosoni

29 novembre 2019 Nella bozza del testo della Legge di stabilità 2020 si interviene sul gioco d'azzardo. Oltre all'aumento sul prelievo, si anticipa di due anni la gara per il rinnovo delle concessioni, diminuendo la presenza degli apparecchi AWP e diminuendo il numero di licenze per gli esercizi (bar e tabacchi) da 100 mila a 35.000.  Al comma 9 però viene scritto che sarà il MEF a fissare regole uniformi per tutto il territorio nazionale in ordine alla distribuzione dei punti di gioco. In barba ai regolamenti comunali e alle leggi regionali. Si salta anche l'interlocuzione con la Conferenza Stato Regioni. Così non può funzionare. Non si può buttare nel cestino una serie di buone prassi consolidate negli anni. Non si dice nulla in merito alla regolazione degli orari di apertura. E questa, invece, è una buona notizia.

28 ottobre 2019 Nuovo stadio. Non dovevamo votare sull'interesse pubblico. Lo farà la Giunta e noi voteremo l'atto finale. Dovevamo dare un indirizzo. E l'indirizzo lo abbiamo dato: diminuzione delle volumetrie, la vocazione sportiva sia prevalente rispetto a tutte le altre funzioni; l'analisi economica e il piano finanziario deve prevedere specifiche garanzie economiche a favore del comune di Milano; tutela della tempistica di esecuzione delle opere in caso di cambio di assetto proprietario; riduzione della durata della concessione, per renderla coerente con la rispondenza a criteri di sostenibilità del progetto nel tempo e con gli interessi economico-finanziari del Comune; connettere l'area con le aree verdi circostanti e ai progetti urbanistici previsti (ex-trotter). Domani audiamo Hines. Prevedere negli atti richiesti una dichiarazione nella quale il proponente indichi i rispettivi titolari effettivi così come definiti dal D.Lgs 231/2007, la normativa antiriciclaggio. Di questo ultimo punto vado particolarmente orgoglioso. Milano Progressista è intervenuta in aula con Emmanuel Conte, Natascia Tosoni e Anita Pirovano. Pubblicheremo i nostri interventi in modo possiate cogliere il nostro contributo.

12 ottobre 2019 Il ruolo degli albanesi kossovari nel traffico di droga al nord cresce. Prova sono i 32 arresti a Brescia, Bergamo, Monza, Reggio Emilia e Bolzano, 157 chili di droga sequestrati che avrebbe fruttato almeno 6 milioni di euro. Il traffico di droga come certificato dal Dipartimento delle politiche antidroga nella relazione annuale presentata a ottobre 2018 rappresenta il 75% di tutte le attività illegali. I ricavi sono ingenti e, se le pene sono maggiori a quelle per traffico di rifiuti, producono enormi ricchezze a fronte di un mercato stabile. Secondo la Procura Nazionale Antimafia (stime UNDOC) il mercato della droga in Italia vale attualmente 30 miliardi di euro.

8 ottobre 2019 Operazione Feudo: 11 arresti per traffico illecito di rifiuti grazie ad una indagine dei carabinieri forestali, coordinata dalla Dda di Milano (Silvia Bonardi e Alessandra Dolci). Al vertice persone di origine calabrese, il capo residente a Erba, tutti con numerosi precedenti penali. Gestivano rifiuti urbani e industriali provenienti da impianti campani intermediati da una società di Acerra, grazie alla disponibilità di trasportatori di fiducia e al ruolo da protagonista svolto da un impianto di trattamento autorizzato in provincia di Como, reale snodo del traffico, da lì venivano stipate in aree industriali dismesse in Lombardia, date poi alle fiamme, oppure spedite in Calabria. A disposizione del sodalizio anche una professionista in campo ambientale di Como e il proprietario della ex-Snia di Varedo. Profitti da 1,7 milioni in un anno. Nel processo per l'incendio di via Chiasserini dell'14 ottobre 2018 i profitti nel giro di sei mesi furono di un milione e 400 mila euro. Donata Costa, pm per via Chiasserini, lancia l'allarme: per le pene comminate conviene più della droga. 

29 settembre 2019 "Uno dei più colossali casi di riciclaggio di denaro nella storia della criminalità organizzata in Italia". Così lo descrive l'Avvenire. Grazie al gioco d'azzardo online. Un giro d'affari spaventoso, pari a 4.8 miliardi di euro. Ieri sono state chiuse le indagini dell'inchiesta Galassia coordinata dalla Procura Nazionale Antimafia. Indagato per riciclaggio anche il presidente dell'associazione FederBet, un'organizzazione anti Match Fixing, Paolo Tavarelli. La scorsa estate la Cassazione aveva confermato, nei suoi confronti, il sequestro preventivo pari a 39.5 milioni di euro. Staremo a vedere. Gli indagati possono produrre memorie difensive, prima della richiesta di rinvio a giudizio, poi, tra 20 giorni, la decisione. La storia è veramente inquietante, Malta, Austria (altri 40 milioni sequestrati), Olanda, Reggio Calabria i Tegano, la Puglia con i Martiradonna. Ad oggi sul sito di Federbet proseguono le denunce delle partite a rischio per eccesso di giocate anomale e Tavarelli viene citato, ancora, come Presidente e amico.

28 settembre 2019 Interdittiva antimafia alla Newpol, aggiudicataria del delicatissimo appalto della guardiania nei cantieri M4. Dopo due anni dalle indagini di Napoli che avevano coinvolto i vertici dell'azienda di Paderno Dugnano, la Prefettura di Milano ha deciso di non accettare la richiesta di iscrizione nella white list. La Polizia Locale di Milano aveva immediatamente avanzato i dubbi. La Newpol, protagonista di una storia che ha dell'incredibile, è anche subappaltatrice della sorveglianza nei cimiteri. Ora ai sensi dell'articolo 32 del decreto 90 del 2014 la Prefettura valuterà se commissariare l'azienda e dare la possibilità di terminare gli appalti di servizio contrattualizzati, oppure di interromperli immediatamente.

14 settembre 2019 In Italia l'85% delle transazioni avviene con il contante. A Malta il 92%. In Danimarca il 20%. Le 4 mosse preparate dal governo per favorire i pagamenti tracciati: incentivi agli esercenti e stop a commissioni per micropagamenti; detrazioni per chi paga con moneta elettronica o bonifico; sanzioni a chi evade l'obbligo di avere il Pos; per i pagamenti alla pubblica amministrazione o ad aziende pubbliche niente contante. 

1 settembre 2019 Matthijs de Ligt, nuovo difensore della Juventus, acquistato dall'Ajax, per 75 milioni di euro, avrà un contratto di 7 milioni e mezzo netti all'anno. L'aliquota IRPEF che gli verrà applicata sarà quella del 24%. Inferiore di tre punti percentuali a quella applicata ad un impiegato che guadagna 20 mila euro nette all'anno (1.500 € per 13 mensilità). Questi gli effetti degli sconti assicurati dal Decreto Crescita (Lega/M5S) applicato agli sportivi, sia cervelli che rimpatriano, sia campioni o presunti tali (de Ligt ieri il peggior bianconero) che trasferiscono la loro residenza in Italia. Una vergogna. Un decreto quello n° 58 del 28 giugno 2019, al pari di quelli Salvini, assolutamente da modificare.


30 agosto 2019 Purdue Farma, azienda che produce l'Oxicontin farmaco che ha come principio attivo un potente analgesico, ha offerto una somma tra 10 e 12 miliardi di dollari per chiudere tutti i contenziosi prima del processo che la vede sul banco degli imputati. Le morti per oppioidi negli Usa hanno raggiunto i 400mila negli ultimi 20 anni (in diminuzione dal 2017 al 2018). Secondo Il Sole 24 Ore gli analisti si spingono, a sostenere che le 2000 cause avviate in 45 stati costeranno ai big-pharma, fino a 150 miliardi di dollari. Superiore al costo delle cause intentate alle grandi aziende di sigarette: 125 miliardi. Degli oppiodi, e del Tramadolo in particolare, si parla anche nella relazione annuale della Procura Nazionale Antimafia nel capitolo sul mercato "illegale" delle droghe. Di droga bisogna parlare sempre più, fondamentale aumentare i mezzi, le risorse e uomini per il suo contrasto.

23 agosto 2019 Udinese - Milan il primo derby lussemburghese nella storia del calcio italiano. Sono ben 8 le società sportive calcistiche di Serie A ad essere possedute da società straniere che hanno sede in paradisi fiscali come il Delaware le Isole Cayman, il Lussemburgo. Questo emerge da un articolo de Il Sole 24 ore di stamattina. Con il decreto sviluppo regaliamo 100 milioni di euro alle stesse società che dribblano la trasparenza e le norme fiscali. Non si può proseguire così: il calcio non può essere una zona franca e privilegiata. Le società che hanno In concessione impianti pubblici devono almeno dichiarare il proprio titolare effettivo. Anche l'Inter non è da meno.

14 agosto 2019 A maggio 2015 Blackstone acquistava per 130 milioni di euro un pacchetto di immobili costituito principalmente da Palazzo Broggi (ex Poste) ora affittato a Starbucks, l'adiacente palazzo di via Cordusio 3 e il palazzo di via Santa Margherita 3. E' notizia di oggi, a distanza di 4 anni, che Blackstone venderà per 100 milioni di euro, il solo palazzo di via Santa Margherita. Dovrà scegliere tra due concorrenti: un fondo sottoscritto da Enpam, l'ente previdenziale dei medici, oppure un "club deal", un'associazione di investitori, coordinato da Mediobanca private banking. Complimenti!

7 agosto 2019 Se qualcuno si fosse perso l'articolo di Giampiero Rossi sul Corriere lo rilancio alcuni fatti citati: in Afol fu assunta la moglie di Nino Caianiello (il Mullah, in carcere per corruzione e autoricicclaggio); il vecchio Cda non aveva neanche richiesto alla Dda le carte dell'inchiesta e aveva avallato un aumento di stipendio per il Direttore generale (prima che finisse indagato per istigazione alla corruzione nella stessa inchiesta proprio per le intercettazioni con Caianiello). Nell'articolo viene riportata una mia denuncia, pubblicata giorni fa, relativa alla presenza di CAF riconducibili a Falvo (ex presidente di AFOL e ora indagato per voto di scambio mafioso) e due dichiarazioni. La prima sulle molte segnalazioni preoccupate e preoccupanti che giungono dall'azienda. La seconda che richiama all'asse Busto Arsizio-AFOL: Alessandro Tallarida, assunto dal 2013 in AFOL è fratello di Francesca, capo gruppo di Forza Italia a Busto Arsizio dal gennaio 2019. Attenzione questi sono i Tallarida generazione bustocca di Oppido Mamertina, non i Tallarida di Santa Cristina d'Aspromonte. A cui appartiene Orazio attuale consigliere comunale che lasciò a Francesca l'incarico di capo gruppo.

3 agosto 2019 Dopo anni di incuria, mancata manutenzione, scandali, Ferrovienord fa la voce grossa: "Abbattiamo gli alberi di via Filarete!" Li sostituiranno con alberature più basse. E, nonostante i residenti siano fermamente contrari, arrivano a sostenere che, così facendo miglioreranno l'estetica della via. Dopo anni di incuria ci vuole poco a renderla migliore di oggi. L'abbattimento degli alberi sono sicuro che peggiorerà, senza se e senza ma, la qualità della vita. Le grida di allarme caduta è dal 2011 che le ascoltiamo. Da allora non sono riusciti ad avanzare proposte alternative: rete anticaduta, rifacimento del muro di contenimento, manutenzione costante. Ad agosto, magari il 15, agiranno, di mattina presto o sera tardi. Per chi vuole dare una mano, in chat privata lo metto in contatto con il Comitato.

31 luglio 2019 Ortomercato: in un articolo comparso ieri sul Corriere della Sera, in cui si dà notizia del trasferimento e del demansionamento del Direttore Generale di Sogemi, indagato per corruzione e turbativa d'asta, viene scritto che a fine luglio, la società "ha voluto creare un nuovo albo delle cooperative", concludendo però, amaramente, che "alla fine i nomi in circolazione sono rimasti gli stessi". In realtà il pericolo è presente nei continui ingressi di cooperative apparentemente nuove, che però rilevano da un'altra precedente coop, posta in liquidazione, i lavoratori, i contratti, i mezzi e mai i debiti. Generando una filiera viziosa da interrompere.

20 luglio 2019 Io e Transparency International avevamo avanzato due semplici, ma importanti proposte di modifica al testo di recepimento della V Direttiva europea antiriciclaggio: obbligare le Pubbliche Amministrazioni a richiedere il titolare effettivo (il reale proprietario o beneficiario ultimo) agli enti con cui entrano in relazione e rendere gratuito per le PA l'accesso allo specifico registro dei titolari effettivi che partirà (doveva partire a luglio 2018) nei prossimi mesi presso le Camere di Commercio. Bocciate entrambe! Complimenti ai governanti e ai loro burocrati.

15 luglio 2019 "Ci sono 150 miliardi nelle cassette di sicurezza. L'emersione di questo contante è prioritaria". La proposta è stata presentata dal sottosegretario all'Economia Massimo Bitonci durante l'incontro odierno con le parti sociali.
Bitonci ha spiegato che il maxi condono (riduzione che potrebbe arrivare ad un terzo delle tasse dovute) riguarderà solo le somme frutto di evasione fiscale, non ci dice però come farà a distinguere quei contanti, quei preziosi, quei lingotti, da quelli frutto di reati più gravi: spaccio, usura, estorsione, associazione mafiosa.Immagino che parecchi mafiosi e i loro consulenti stiano ora considerando anche questa vergognosa possibilità, seguendo l'esempio dei loro "colleghi" che li hanno preceduti negli anni passati.

1 luglio 2019 La preoccupazione che le Olimpiadi del 2026 possano diventare strumento di corruzione oppure cibo prelibato per le aziende mafiose è inferiore alla preoccupazione che ho per gli investimenti immobiliari che piomberanno nella Città Metropolitana di Milano nei prossimi 10 anni: 13 miliardi di euro. Quanto saremo in grado di sapere chi siano i reali investitori, i cosiddetti titolari effettivi, e quanto saremo in grado di controllare chi entra a lavorare nei cantieri di privati che investiranno su aree di proprietà pubblica e di quelli che svilupperanno aree proprie convenzionandole con la PA? Bisogna cominciare a lavorare, da subito, per un protocollo di legalità che copra le aree ferroviarie dismesse. Bisogna cominciare, sistematicamente, a richiedere i titolari effettivi nelle concessioni e nelle convenzioni e autorizzazioni urbanistiche.

24 giugno 2019 Il Comune non aderirà alla cosiddetta pace fiscale inserita nel decreto crescita del Governo, così come nel 2017 non ha aderito al condono proposto dal governo di centrosinistra. Per ragioni di equità nei confronti dei cittadini in regola coi pagamenti.
"Un governo serio – ha detto Tasca - dovrebbe muoversi con la stessa determinazione e fornire agli Enti Locali gli strumenti più adeguati per consentire la riscossione delle somme evase... La lotta all'evasione avviene soprattutto tramite l’uso di Big Data". Proposte: accesso gratuito, anche in via telematica, a tutti i dati rilevanti detenuti da uffici pubblici e da soggetti gestori di pubblici servizi, Enti previdenziali, le Camere di Commercio, il Pubblico registro automobilistico, i fornitori di energia elettrica, gas, acqua, accesso agli ISEE in possesso dell’INPS. Chissà gli elettori dei 5 Stelle cosa penseranno...

Nessun commento: