-->

Progetto di riqualificazione di Giambellino e Lorenteggio. Che fine ha fatto?

Questa mozione è stata presentata in luglio per riuscire a coinvolgere il Consiglio di Zona 6 e i cittadini nel progetto di creazione di una Società di Trasformazione Urbana nell’area Sud Ovest di Milano e provincia e in particolare nei quartieri Giambellino e Lorenteggio

Considerato che:
L’assessore allo Sviluppo del Territorio Gianni Verga ha firmato il 25 novembre 2002 al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti la convenzione per l’erogazione del finanziamento destinato alle verifiche di fattibilità per la costituzione della S.T.U. (Società di Trasformazione Urbana) nell’ambito dell’asse Lorenteggio – Vigevanese.
Il finanziamento, che il Comune di Milano si è aggiudicato dopo aver partecipato e vinto un bando indetto dal Ministero nell’ottobre del 2001, erogato al Comune dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, è di euro 387.342,67 (vecchie lire 750.000.000), cifra che costituisce il 56% dei costi preventivati per questa verifica già previsti in bilancio.
Tale finanziamento è destinato agli studi preliminari di fattibilità per la costituzione di una S.T.U. nell’ambito territoriale sud-ovest di Milano e Comuni limitrofi, che coinvolge oltre ai tre Comuni di Corsico, Cesano Boscone e Trezzano sul Naviglio investitori privati, enti pubblici come il Comune di Milano, la Regione Lombardia, l’Aler, l’AEM e la Metropolitana Milanese.
La superficie complessiva di territorio interessata dal progetto della S.T.U. è di circa 8 km quadrati entro cui sono previsti interventi di ristrutturazione di alloggi di proprietà Aler, costruzione di nuovi edifici di edilizia pubblica, riqualificazione di aree verdi e strade e recupero di ex aree dimesse.
Nel gennaio u. s. è stata chiuso un Bando di gara per lo studio di fattibilità per la costituzione di una S.T.U. per l’ambito territoriale sud est di Milano e comuni limitrofi

Il Consiglio di Zona 6 chiede
Un incontro urgente con l’assessore Verga per avere informazioni aggiornate riguardanti l’utilizzo dei fondi pubblici erogati dal Ministero e lo stato di avanzamento del progetto di creazione di Società di trasformazione urbana nel territorio della Zona 6


I consiglieri di zona 6 dei Democratici di Sinistra, Italia dei Valori, Margherita,
Partito dei Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista, Verdi

Nessun commento: