-->

15 dicembre 2005

Quartiere Giambellino Lorenteggio:siamo al limite!

Dopo il sucesso dell'assemblea del 13 dicembre ci si ritrova lunedì 19 per parlare di STU
Eravamo almeno una sessantina. Uniti dalla ferma volontà di migliorare il quartiere e di voler essere i principali protagonisti di questa trasformazione.
Si è parlato di degrado, sicurezza, manutenzione straordinaria e ordinaria delle case di edilizia residenziale pubblica, si è parlato di coesione sociale, di spazi aggregativi, di relazioni, di partecipazione.
Proprio in queste settimane l'Assessore alle Politiche della Casa della Regione Lombardia, Giampiero Borghini, rilancia la STU. La Società di Trasformazione urbana (pubblica con il possibile contributo di privati), che dovrebbe investire circa 30 milioni di euro per il quartiere. Una riqualificazione radicale se è vero che lungo la via Giambellino verrebbero abbattute le case dal numero 138 (lati pari) fino a piazza Tirana. Come sapete il quartiere Giambellino è stato escluso dai Contratti di Quartiere. La STU può essere l’ultima spiaggia per la riqualificazione complessiva.
Ora la Rete quartiere Giambellino-Lorenteggio deve diventare protagonista di questa riqualificazione: perché la si faccia, perché non sia una speculazione, perché abbia come principale obiettivo quello di migliorare la qualità della vita dei cittadini e perché venga costantemente verificata con chi abita il quartiere.
Rete Giambellino – Lorenteggio: Comitati Quartiere Giambellino-Lorenteggio, Camera del Lavoro Giambellino, Sunia, Sicet, Unione Inquilini,
Partiti dell’Unione zona 6

Dichiarazione di intenti delle rete Giambellino-Lorenteggio

Nessun commento: