-->

31 luglio 2008

Le attivita’ svolte nei Centri di aggregazione multifuzionali (Cam) e nei Centri ricreativi anziani passano a Milano sport

Il 27 giugno la Giunta Comunale ha deliberato l’affidamento del servizio di conduzione di attività culturali, di animazione e di Laboratorio presso i Centri di Aggregazione Multifunzionale e i Centri Ricreativi per Anziani a Milano Sport
Tale decisione si ritiene grave ed arbitraria per le seguenti ragioni:
- I Consigli di Zona vengono scavalcati ed espropriati di una competenza loro affidata dal vigente Regolamento del Decentramento.
- A Milano Sport viene affidata la conduzione di attività che nel caso dei Centri Ricreativi Anziani venivano sinora assegnate tramite un regolare bando di gara.
Milano Sport allo stato attuale non ha alcuna vocazione nel merito delle attività che gli si affidano, nè le risorse professionali indispensabili per svolgere le attività che di seguito ricordiamo:
- Interventi Culturali e di Animazione
- Attività di carattere espressivo, creativo e teatrale
- Corsi di Bricolage, bridge, canto corale, erboristeria, educazione artistica, lingue, mimo ecc..
Tutto questo si può evincere anche dalla lettura del Contratto di Servizio in vigore tra Comune di Milano e Milano Sport, dove si parla di gestione di centri sportivi e ricreativi, ma non si fa alcun riferimento alle attività sopra richiamate svolte attualmente all’interno di CAM e CSRA.
Per queste ragioni abbiamo scritto al Segretario Generale contestando l’esecutività e la legittimità del provvedimento.
In assenza di un vero progetto di estensione delle attività di Milano Sport, non si capisce quali obiettivi si perseguano con questa decisione che invece pone molti problemi ed interrogativi:
- non stabilizza gli animatori precari che da molti anni svolgono le attività su mandato dei Consigli di Zona;
- Milano Sport percepirà per la gestione delle attività del quadrimestre settembre/dicembre 783.215,00 euro: non si comprende se in prospettiva (dal 2009) Milano Sport andrà a gestire le attività con risorse proprie;
- Milano Sport è una S.p.A.: come farà in futuro a garantire la gratuità per tutte le attività come è stato sinora?
- il ruolo degli animatori nel contatto con gli utenti sarà salvaguardato o ci si orienta verso un attività ristretta a Corsi e Laboratori?
- quale sarà il rapporto tra le zone e Milano Sport, e quale sarà il rapporto tra il Settore Anziani e Milano Sport?
COSA CHIEDIAMO
- Al Sindaco, agli Assessori e ai Dirigenti che hanno firmato il provvedimento si chiede il congelamento della delibera e la non applicazione di quanto in essa contenuto
- A settembre va avviato un serio e approfondito lavoro nelle Commissioni Consiliari Decentramento, Politiche Sociali, e Sport/Tempo Libero sui contenuti del provvedimento
- I Consigli di Zona devono essere messi nella condizione di decidere autonomamente la modalità di conduzione dei CAM in relazione ai programmi di attività che intendono realizzare
- Il Consiglio di Zona 1 ha approvato una mozione proposta dalle opposizioni in cui si chiede di non porre in attuazione il contenuto della Delibera di Giunta 1667: presenteremo la stessa mozione anche nelle altre rimanenti zone del decentramento

Nessun commento: