-->

2 luglio 2008

Sulle scuole per l’infanzia uno scontro provocato da un’amministrazione irresponsabile

Esprimiamo la nostra forte preoccupazione per quanto accaduto stamattina in molte sedi di scuole per l’infanzia. Esprimiamo la nostra solidarietà alle famiglie e alle educatrici che oggi vivono uno scontro indotto dal comportamento irresponsabile dell’amministrazione comunale. Perché non sono stati fatti i tradizionali bandi per integrare il servizio con la cooperative? Perché in alternativa non si sono prolungati i contratti ai precari fino a fine luglio? E soprattutto perché l’amministrazione ha deciso a giugno unilateralmente di cambiare un’impostazione consolidata da anni nella gestione dei servizi? Non riusciamo a capire se quanto accaduto, ampiamente prevedibile, ma non con tale intensità, sia stato il frutto di scarsa lungimiranza e incapacità dell’Amministrazione del Comune di Milano o il frutto di una politica di scontro con i dipendenti pubblici Lo abbiamo detto e ridetto: non si può per un servizio di così grande importanza per la nostra comunità, giungere allo scontro. Scontro che non ha fatto altro che creare momenti di forte tensione e ledere fortemente i rapporti tra educatrici ed educatori e le famiglie. Chiediamo alle parti in causa, prima di tutte l’Amministrazione, l’avvio di un dialogo nel pieno rispetto delle prerogative e dei diritti di tutti gli attori, al fine di migliorare un servizio che, in questi ultimi anni, ha segnato il passo. Il malessere e la rabbia manifestati così fortemente in questi ultimi giorni dalle educatrici per la qualità del servizio e delle condizioni di lavoro ne sono la prova tangibile. 

Marilena Adamo, Senatrice PD 
David Gentili, Consigliere comunale PD

Nessun commento: