-->

24 gennaio 2010

Questione di priorità

Venerdì 21 gennaio, la Giunta delibera la ristrutturazione dello Stadio Meazza impegnando 41.000.000,00 di euro, mentre in Commissione educazione, l'Assessore Moioli ha dichiarato che "Il Comune di Milano spende 15.000.000 per le Scuole": questo per giustificare il ridimensionamento del Liceo Linguistico Civico Manzoni e per giustificare la chiusura delle classi delle Civiche Serali...

Con 41.000.000 di euro si possono
pagare 52.586 quote ANNUALI intere (cioè quota famiglia+contributo del Comune) per il servizio di Milano Ristorazione
oppure
aprire a 3154 allievi le classi dell'Ipia
oppure
accogliere 5125 iscrizioni alla San Giusta
oppure
pagare i docenti per 1261 alunni del Gandhi (in classi da 11)
oppure
demolire 5 scuole prefabbricate e ricostruirle in muratura
oppure
sostenere economicamente (non ho dati... purtroppo) le famiglie con disabili
oppure
fare una rete di strade ciclabili pari a 4 volte la cerchia dei Navigli
oppure
trasformare lo stadio Meazza in stadio di élite
...
ognuno ha le sue priorità...

Ho una proposta: da lunedì a venerdì utilizziamo lo stadio come aule scolastiche... lo stadio ha una capienza di 80.000 posti (destinati ad aumentare, grazie agli interventi del Comune), gli alunni di primaria e secondaria sono 85.000; quindi ci dovremmo stare...
In compenso avremo: bagni sistemati, servizio bar, accessi per i disabili, salottini di ricevimento vista stadio.. l'unico problema è la pioggia e il riscaldamento... ma non è lo stesso problema che attualmente c'è nelle scuole...? Forse allo stadio sarà più facile risolverlo... un servizio pullman che faccia il servizio per portare i bambini a scuola sicuramente non costituirà un problema... non si fa anche per le partite?

1 commento:

Gabriele Bett ha detto...

La pioggia non sarebbe un problema, sono 80.000 posti coperti... Poi sarebbe carino alla fine delle lezioni fare alzare in ordine gli studenti a partire dalla prima elementare per finire con la terza media, sai che "hola" che viene fuori? :-)