-->

Milano, sabato 29 ottobre, Palazzo Marino, al via un corso di formazione per amministratori locali con la collaborazione di Avviso Pubblico. Temi: corruzione, evasione fiscale, ecomafie

Al via un corso di formazioneper amministratori locali. Dal 29ottobre al 3 dicembre, presso la Sala delle Commissioni di Palazzo Marino, si svolgerà un corso di formazione per amministratori locali e personale della pubblica amministrazione intitolato I costi economici e sociali dell’illegalità. Corruzione, evasione fiscale,ecomafie. Leggi, buone prassi e strumenti per una politica trasparente e responsabile.
Il corso, promosso dal Partito Democratico di Milano, con la collaborazione tecnico-organizzativa di Avviso Pubblico, si articolerà in quattro giornate della durata di quattro ore ciascuna, dalle ore 9.00 alle ore 13.00.
I temi che verranno trattati sono: la corruzione, la penetrazione mafiosa nell’economia, i derivati, l’evasione fiscale, le ecomafie. Nell’ultima giornata sarà presentata una proposta di codice etico per gli enti locali i cui amministratori intendono rafforzare la prevenzione e il contrasto all’illegalità.
Tra i relatori che interverranno: Marco Arnone, Direttore CeMaFir di Milano ed ex funzionario del Fondo Monetario Internazionale, Giuliano Palagi, Direttore generale della Provincia di Pisa, Rocco Sciarrone, Docente di sociologia all’Università di Torino, Marco Turla, esperto di antiriciclaggio, Bruno Tabacci, Assessore al bilancio del Comune di Milano, Maria Ferrucci, Sindaca di Corsico, Antonio Pergolizzi di Legambiente, Davide Milosa, giornalista, Ilaria Ramoni, avvocato e di Libera Milano, Andrea Campinoti, Presidente di Avviso Pubblico, Alberto Vannucci, Docente Università di Pisa, Francesco Forgione, Docente Università dell’Aquila, già Presidente della Commissione Parlamentare antimafia.
David Gentili
, consigliere comunale e portavoce degli amministratori contro le mafie del PD milanese che ha contribuito fortemente all’organizzazione del corso, afferma: “L’ottima affluenza registrata, anche per questa seconda edizione, conferma l’interesse e l’esigenza di chi, esposto in prima persona nella lotta alla criminalità organizzata, soprattutto nei piccoli comuni, sa che la formazione offre quell’autonomia di giudizio che è ingrediente essenziale per svolgere il proprio compito istituzionale con efficacia. Il corso è fondamentale anche per rompere la sensazione di isolamento che spesso mina alla base gli sforzi degli amministratori nel compiere il proprio dovere con rigore e intransigenza. Il nostro ringraziamento va soprattutto ad Avviso Pubblico. L’apporto di questa preziosa associazione risulta essenziale per rendere questo percorso il più utile possibile, richiamando personalità di grandissimo livello e rendendo il sapere accessibile”.
Per il Presidente di Avviso Pubblico, Andrea Campinoti: “Il corso di formazione per amministratori che sabato parte a Milano non è solo un modo per portare a conoscenza le esperienze e le attività di Avviso Pubblico. E’ anche un’occasione per ascoltare con umiltà le criticità incontrate e le positività realizzate da tanti amministratori per rendere più incisivi l’impegno per la legalità e il contrasto alle mafie, che deve avere nella Costituzione italiana il suo punto di riferimento. Torniamo a Milano in una stagione politica completamente diversa, dove si sente come patrimonio comune quello che l’anno scorso sembrava solo un’istanza di parte e cioè un forte impegno della politica nell’azione contro le mafie, contro la corruzione, per la legalità e il civismo. Per Avviso Pubblico questo passaggio è decisivo. Dobbiamo operare per costruire una democrazia più partecipata e consapevole, ridare fiducia e speranza a chi vuol fare impresa in maniera corretta e onesta, a chi vuol vedere riconosciuti i propri meriti di professionista o lavoratore a partire dalle proprie capacità”.

Nessun commento: