-->

25 settembre 2014

Bruno Caccia - Il diritto alla verità - 3 ottobre 2014 - Palazzo Marino

Cosa ci faceva il testo della falsa rivendicazione delle Br dell'omicidio Caccia, in casa di Rosario Pio Cattafi, in via Mascagni, avvocato, condannato a 12 anni per associazione mafiosa, considerato dagli inquirenti l'anello di congiunzione tra i clan di Barcellona e Catania e indicato da alcuni collaboratori di giustizia come persona a suo agio nei rapporti con i servizi segreti, pronto a riciclare denaro per conto delle organizzazioni criminali mafiose?
Una delle tante domande a cui i figli di Bruno Caccia hanno provato a dare risposta, per riaprire le indagini sulla morte del padre.

BRUNO CACCIA
Il diritto alla verità
Riaprire le indagini
sull'omicidio di Bruno Caccia
Lo chiedono i figli del Procuratore di Torino
ucciso il 26 giugno 1983
Colmare le lacune
lasciate dai processi
nella ricostruzione dei fatti
Individuare i grossi interessi criminali,
non solo mafiosi,
messi a rischio dall'azione del magistrato ucciso

Ne parliamo con 
Paola e Cristina Caccia
Fabio Repici, avvocato famiglia Caccia
Mario Vaudano, ex magistrato a Torino, consulente tecnico famiglia Caccia
Fosca Nomis, Presidente Commissione Antimafia di Torino
Nando dalla Chiesa, Presidente onorario di Libera
David Gentili, Presidente Commissione Antimafia di Milano


3 ottobre 2014 - ore 18.15
sala Alessi, piazza della Scala 2 - Milano


Nessun commento: