-->

Il Congresso: anima di un partito

L’anno (settembre io lo considero come inizio per eccellenza) si apre, politicamente parlando, con il congresso del Pd. Tre candidati, ben diversi. Anche se esprimono (e sono contento di ciò) contenuti che non si discostano di molto gli uni dagli altri. Si differenziano, a mio avviso, soprattutto per come ciascuno di loro interpreta il ruolo di leader politico, per come immagina la vita democratica del partito e le alleanze elettorali. Con il congresso si apre un’intensa competizione che rappresenta l’anima di un moderno e democratico partito. Un momento che dovrebbe essere naturale per qualsiasi organismo partitico, come lo è per qualsiasi associazione. Un momento di cui tutti gli iscritti al Pd dovrebbero andare fieri!
La Direzione Nazionale del Partito Democratico ha approvato il regolamento che stabilisce tempi e modi con i quali il Partito Democratico arriverà all'elezione del nuovo segretario del Partito Democratico con la Convenzione Nazionale dell'11 ottobre e le primarie che si terranno il 25.
Entro il 30 settembre i circoli locali procederanno alla costituzione delle liste (che possono essere più d'una per la stessa mozione) per l'elezione dei delegati alla convenzione nazionale dell'11 ottobre. La convenzione nazionale eleggerà i tre candidati che parteciperanno alle primarie del 25 ottobre, purché ciascun candidato superi il 5 per cento. Accesso comunque garantito a chi dovesse superare il 15 per cento dei voti dei circoli. Per votare alle primarie basta semplicemente registrarsi il giorno del voto all'albo degli elettori quindi potranno esprimere la preferenza al candidato e alla lista collegata tutti gli elettori (iscritti e non iscritti) del Pd.
Se nessuno candidato otterrà la maggioranza assoluta alle primarie, toccherà ai membri dell'assemblea nazionale scegliere, con un ballottaggio a scrutinio segreto, tra i due candidati collegati al maggior numero di membri dell'assemblea eletti alle primarie.
I tre candidati li potrete incontrare durante l’edizione 2009 della festa democratica provinciale, che si svolgerà dal 3 al 21 settembre nell’area del PalaSharp e del parcheggio della MM1 Lampugnano.
Potete trovare qui il programma della festa e le mozioni congressuali dei tre candidati.

Nessun commento: