-->

Sui rapporti tra politica e mafie a Milano esigiamo chiarezza

L'articolo pubblicato da "Il Fatto" che riprende gli atti delle due inchieste denominate "Parco Sud" e che ha visto implicati in un primo momento Alfredo Iorio e Andrea Madaffari, ci racconta, ancora una volta, un sottobosco di ipotetici contatti e di rapporti tra politica e imprenditoria collusa con la 'ndrangheta.
Le immagini di un ricevimento a Palazzo Marino sulla homepage della Servizi Catering, azienda del gruppo Kreiamo di cui sono stati rispettivamente Presidente e Vice-Presidente Iorio e Madaffari, colpiscono negativamente.
La Commissione Antimafia, che riproponiamo, avrebbe avuto e potrebbe avere anche questo compito: essere un ambito nel quale Vincenzo Giudice, Fabio Altitonante, Giulio Gallera, Marco Osnato, Carlo Fidanza potrebbero motivare e chiarire di fronte al Consiglio, organo di massima rappresentanza della città, la loro estraneità ai fatti o viceversa le loro eventuali responsabilità, non tanto penali, quanto politiche.

Il centrodestra non dia l'impressione di non volere che si costruisca la verità sui legami tra mafia e politica.
Riproporremo nei prossimi giorni, attraverso la ripresentazione formale di una delibera d'iniziativa consiliare, l'istituzione della commissione antimafia, corretta recependo le eccezioni formali avanzate dal Prefetto.
Lo faremo convinti che i tanti episodi di questi mesi dimostrano come avessimo ragione quando chiedevamo Istituzioni più attente e trasparenti.
Il centrodestra ha due strade davanti a sé; lo diciamo anche a seguito delle rivelazioni, di questi giorni, su diversi quotidiani.
La prima è quella di chiuderci ancora una volta la porta in faccia dimostrando di non desiderare una città nella quale si sappia la verità.
La seconda è quella di spazzare via i tanti dubbi che legittimamente nascono leggendo i contenuti delle intercettazioni attraverso un atto che tuteli la dignità del Consiglio Comunale e delle Istituzioni milanesi contro ogni corto circuito tra mafie e politica, contro ogni corruzione e a sostegno dell'azione repressiva nei confronti delle organizzazioni criminali.

Nessun commento: