-->

'ndrangheta e politica. Siamo stufi del silenzio

INTERVENTO AI SENSI DELL’ART. 21
SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 19 LUGLIO 2010
Presiede Manfredi Palmeri - Presidente del Consiglio
Partecipa il Vicesegretario Generale Mariangela Zaccaria
omissis
Il Presidente Palmeri dà la parola al consigliere Gentili.
Il consigliere Gentili così interviene:

“Grazie. Stimolato dagli ultimi interventi, volevo fare tre brevissime considerazioni.
Innanzitutto, la responsabilità politica rispetto ad alcuni atti che, come amministratori pubblici, laddove Consiglieri Comunali, laddove Assessori o Consiglieri Regionali, è ben diversa dalla responsabilità penale e questo è un aspetto che penso noi tutti si condivida; non possiamo aspettare che, penalmente venga perseguita una persona, laddove ci sono già delle responsabilità politiche che la inchiodano. L’articolo della Costituzione che recita che il compito di parlamentare, in questo caso, deve essere fatto con onorabilità, va al di là di qualsiasi avviso di garanzia, qualsiasi sentenza di primo grado o addirittura sentenza definitiva. Quindi, questo è un primo dato.
Noi abbiamo un secondo dato oggettivo: nessun avviso di garanzia, nessun Consigliere Comunale del Consiglio Comunale di Milano, ma cinque Consiglieri Comunali, più un dirigente e più una persona eletta in alcuni Consigli di Amministrazione sono stati nominati all’interno delle indagini. Sono il consigliere Giudice, il consigliere Altitonante, il consigliere Vagliati, il consigliere…”
(Intervento fuori microfono)
Il Consigliere Gentili così riprende:
“No, non ho detto intercettazione!”
Il Presidente Palmeri così interviene:
“Chiedo scusa, signori Consiglieri!”
Il consigliere Gentili così riprende:
“Non ho detto intercettazione!”
Il Presidente Palmeri così interviene:
“Lasciamo proseguire”.
Il consigliere Gentili così riprende:
“Su articoli di giornale è stata richiamata questa famosa questione di due anni fa”.
(Intervento fuori microfono)
Il Presidente Palmeri così interviene:
“La prego, consigliere Giudice!”
Il consigliere Gentili così riprende:
“No, non ho detto intercettazioni, sono state…”
Il Presidente Palmeri così interviene:
“Signori Consiglieri, ciascuno si assume la propria responsabilità di ciò che dice. Prego”.
Il consigliere Gentili così riprende:
“Diversi Consiglieri Comunali sono comparsi sui giornali richiamando indagini in corso…”
(Intervento fuori microfono)
Il Consigliere Gentili così riprende:
“Non so se tu abbia querelato il Corriere, a me non risulta che tu abbia querelato il Corriere per quell’articolo della Fiorenza Sarzanini, a me non risulta. Se hai querelato il Corriere, mi sembra un atto importante, come un atto importante, secondo me, che avresti dovuto fare è andare dai giudici che avevano in mano quella indagine e dire quello che era accaduto, non tanto per sgravarsi di alcune responsabilità, quanto per il fatto di aiutare la giustizia a fare il proprio corso”.
(Intervento fuori microfono)
Il Consigliere Gentili così riprende:
“Vai a “fanculo”, questa è la tua risposta, complimenti!”
Il Presidente Palmeri così interviene:
“Chiedo scusa, consigliere Gentili. Allora, consigliere Giudice, la prego, può intervenire in qualunque momento. Consigliere Gentili, la prego! Chiedo scusa, signori Consiglieri, in quest’Aula è inaccettabile sentire queste cose, consigliere Giudice, è inaccettabile! Prego, consigliere Gentili”.
Il consigliere Gentili così riprende:
“Io voglio sapere: il Popolo della Libertà che cosa ha intenzione di fare, rispetto alla situazione che si è creata in queste ultime settimane? Non c’è nessun avviso di garanzia. Sicuramente le persone citate avranno modo di dimostrare la loro innocenza, ma qui si deve andare oltre, non è che bisogna dimostrare la propria innocenza, bisogna aiutare le indagini in corso, nel momento in cui…”
(Intervento fuori microfono)
Il consigliere Gentili così riprende:
“I giornali riportano degli atti giudiziari… riportano degli atti giudiziari”.
(Vari interventi fuori microfono)
Il Presidente Palmeri così interviene:
“Chiedo scusa, consigliere Gentili. Signori Consiglieri, lasciamo terminare l’intervento del consigliere Gentili, poi altri Consiglieri possono iscriversi. Credo ci sia la disponibilità da parte dell’Aula a fare intervenire altri colleghi, al di là dei loro interventi ai sensi dell’art. 21”.
(Intervento fuori microfono)
Il consigliere Gentili così riprende:
“Scrivono la verità purtroppo! Scrivono la verità! Quindi, voglio sapere il Popolo della Libertà che cosa ha intenzione di fare per sostenere l’onorabilità di questo Consiglio Comunale, se si ha intenzione di attendere fino a quando arriverà il primo avviso di garanzia o se si ha intenzione di riconoscere una responsabilità politica, anche di fronte ad un’indagine in corso, una responsabilità politica che porta noi tutti Consiglieri Comunali a aiutare e sostenere i giudici nelle indagini che compiono. Quindi, qualsiasi situazione, qualsiasi fatto di cui noi siamo a conoscenza, abbiamo l’obbligo e le dichiarazioni spontanee nell’articolo del Codice di Procedura Penale citato, penso, da Majorino ci dà questa opportunità, di andare dai giudici e aiutarli nelle loro indagini”.
(Interventi fuori microfono)
Il Presidente Palmeri così interviene:
“Grazie, consigliere Gentili”.
omissis

In conclusione, mi preme aggiungere che gli altri due consiglieri, dei quali non sono riuscito a dire il cognome, non raggiunti da alcun avviso di garanzia, ma citati a vario titolo nelle diverse indagini che hanno portato all'arresto di quasi 200 affiliati alla 'ndrangheta, sono: Pezzimenti e Osnato

1 commento:

Michelangelo ha detto...

Bravo David! Sono fiero di essere un tuo amico.
Ti abbraccio,
Miche