-->

Riciclaggio: il Comune può svolgere un ruolo fondamentale

La notizia di oggi non lascia stupiti. Non è la prima e non sarà l'ultima: “Sigilli a Shocking Club e Cafè Solaire.”
“Le Fiamme gialle hanno scoperto che erano legati all'attività di Guglielmo Fidanzati, figlio del boss mafioso Gaetano, arrestato nei mesi scorsi per traffico di stupefacenti. In pratica, gli investigatori hanno rilevato una sproporzione tra quanto dichiarato al fisco dagli svariati prestanome a cui erano intestate le società e la possibilità da parte degli stessi di acquistarle... Sono state denunciate 13 persone per associazione a delinquere finalizzata all'intestazione.”
Il Comune di Milano può svolgere un ruolo fondamentale nella segnalazione del grado di rischio che alcune attività commerciali siano finalizzate al riciclaggio utilizzando prestanome.
Possiede diversificate e approfondite notizie riguardanti tutti i contribuenti residenti a Milano. Bisogna creare banche dati dialoganti, incrociare intelligentemente i dati, come non si è mai fatto nelle passate Amministrazioni.
Unitamente al contrasto al riciclaggio si potrebbe avviare un'efficace e redditizia lotta all'evasione fiscale. A settembre, non appena la Commissione Antimafia prenderà il via la proporremo ai colleghi, a D'Alfonso e Tabacci.
Vogliamo anche avviare insieme a Libera una certificazione dei locali pubblici trasparenti, impegnati nella cultura della legalità. Un bollino che li favorisca, per una movida consapevole, che sia lontana da ogni ipotesi di finanziamento ai grandi poteri mafiosi. Una proposta per la quale il contributo del Comune è fondamentale.

Nessun commento: