-->

Ambrogini 2013: i limiti e le dichiarazioni inaccettabili su Nando dalla Chiesa

I limiti nell'assegnazione degli ambrogini sono evidenti.
Proprio per questo insieme al Consigliere Marco Cappato ho proposto un'energica riduzione del numero delle persone e realtà da premiare, proprio per valorizzare maggiormente chi si merita questo riconoscimento da parte della città. La proposta, affossata dalle opposizioni in aula ora è in Commissione.
Trovo molto poco elegante la polemica avanzata dal collega Biscardini sui nomi. (vedi agenzie in calce).
E poi l'attacco questa volta esplicito a Nando dalla Chiesa. Ricompare il termine professionista dell'antimafia. Meno esplicitamente, in un altro comunicato stampa. Biscardini parlava di vestali del giustizialismo di sinistra. Giustizialisti e professionisti dell'antimafia. Termini dispregiativi che nessuno riesce a coniugare in altri termini comprensibili. Sfido Biscardini a farlo, applicandolo a Nando dalla Chiesa o citando altre persone che potrebbero al suo insindacabile giudizio poter essere affiancate a questi epiteti dispregiativi, ma il cui reale significato sfugge. Cosa significa professionista dell'antimafia?
Persone che riscuotono successo e consenso dalla battaglia agli interessi mafiosi? È forse disdicevole scrivere libri su questo argomento? Occuparsene politicamente? Presiedere corsi universitari? Nella lotta alle mafie non si dovrebbe ricevere alcun tipo di compenso? E poi il termine giustizialista. Ma cosa significa? Giustizialista è forse chi chiede che si rispetti l'articolo 54 della Costituzione che esige disciplina ai cittadini a cui sono affidati incarichi pubblici e non solo il rispetto del codice penale? E magari ha il coraggio di avanzare critiche nel momento in cui queste discipline interiori e pubbliche non siano accettabili?
Attendo risposte. Non perdo tempo a difendere la storia e l'onore del professor Nando dalla Chiesa.
Lascio ad altri motivare il premio a Giuseppe Vegas. Io non riesco.

OMI0082 3 POL TXT

Omnimilano-AMBROGINI, BISCARDINI
: "BASTA LOTTIZZAZIONI, CAMBIARE CRITERI"
(OMNIMILANO) Milano, 25 NOV - "Rivedere completamente i criteri" con cui si decidono gli Ambrogini "o si aboliscono". Lo ha chiesto in consiglio comunale il socialista Roberto Biscardini , dopo la scelta dei 52 destinatari delle civiche benemerenze del prossimo 7 dicembre.
"Cambiamo metodo o restituiamo al sindaco il compito di scegliere, ma evitiamo la lottizzazione - dice Biscardini - che negli Ambrogini di quest'anno e' evidente. I socialisti sono stati presi in giro per I tempi
della Milano da bere, ma Pillitteri non ha mai premiato i parrucchieri".
Oggetto delle critiche di 
Biscardini la Medaglia alla memoria per Aldo Coppola, "dettata da un momento di emozione, ma il criterio degli Ambrogini non e' la fama ma quello che si e' fatto per la città". Stessa domanda per "le benemerenze a La Zanzara, al nucleo dei vigili urbani, all'associazione gelatai, alla scuola San Giusto: quali sono le ragioni? La lottizzazione e' evidente: da una parte il professionista dell'antimafia Nando Dalla Chiesa e dall'altra il presidente di Consob Vegas, forzista in servizio effettivo.
Penso ci sia chi si rigira nella tomba".




Omnimilano-AMBROGINI, BISCARDINI: "ABOLIAMO QUESTA FIERA DELLA
LOTTIZZAZIONE"
(OMNIMILANO) Milano, 23 NOV - "Ribadisco ciò che ho detto già mesi fa: basta con questi Ambrogini, aboliamo questa fiera della lottizzazione.
L'Ambrogino alla memoria di Aldo Coppola farà girare nella tomba molti nostri famosi milanesi. Per non parlare di altri casi eclatanti, vestali della sinistra giustizialista e forzisti in servizio effettivo. E per non
parlare di molte associazioni del tutto insignificanti che offuscano il valore di qualche altra."  

Lo afferma Roberto Biscardini, consigliere comunale socialista.

Nessun commento: